Video-lezioni di danza, cosa pensano gli allievi?

9 allieve durante una videolezione di danza online
In foto puoi vedere come appare agli allievi il monitor durante il corso della video-lezione. L’insegnante naturalmente interagisce con tutti.

Forse non a tutti è ancora capitato di seguire delle lezioni online di danza e certamente pensare di imparare a ballare a distanza, attraverso lo schermo di un computer o, addirittura, di un cellulare, potrebbe sembrare a molti un po’ improbabile, ma avevamo già scritto in un precedente articolo che ballare online fosse assolutamente possibile. Nella foto sopra ne hai una dimostrazione.
I corsi online, in realtà, esistevano già da tempo per ciò che riguarda altre discipline ed attività (certamente quelle più teoriche), ma, con l’emergenza pandemia da Covid, che ha fermato totalmente il mondo dello sport e quello dell’arte, anche la danza ha dovuto confrontarsi con questa modalità didattica un po’ insolita, almeno all’apparenza.

E come è andata? Abbiamo cercato di capirlo, rivolgendoci ai diretti interessati. Abbiamo provato, infatti, a fare qualche domanda qua e là, ad alcuni allievi che hanno seguito un corso online dell’Istituto Italiano Arte e Danza® in particolare tutti i corsi sono stati erogati dalla piattaforma della scuola di ballo online dello IIAD®. Le risposte che ci hanno dato sono state abbastanza varie ed interessanti e potrebbero certamente essere utili per alcuni spunti di riflessione (che, perché no, potrebbero fare da guida per un miglioramento delle lezioni online oppure per il nostro atteggiamento nei loro confronti).

Anna, Dalila e Stella si sono prestate a questa piccola intervista, parlandoci con sincerità della loro esperienza con le video-lezioni di danza online. I grassetti sono i nostri.

Come è stato frequentare lo IIAD Online®

“Mi sono divertita a fare lezioni online. Questo approccio mi ha consentito di essere più tranquilla, nel senso di non dover correre, magari dopo il lavoro, presso l’Istituto e poi dover cercare parcheggio, cambiarmi per la lezione e così via…insomma, tutto tempo risparmiato“.

Questo è quello chi ci ha detto Stella.
Lo stesso punto di vista, che sottolinea in particolare la praticità delle lezioni online, è stato condiviso anche da Anna che ha specificato anche di non aver incontrato difficoltà nel seguire i passi e le attività proposte dall’insegnante:

“Vedevo ben inquadrata la maestra e sentivo la musica”.

E le maggiori difficoltà?

Dalila, che ha sperimentato le lezioni di danza online per la prima volta, dopo sei anni di studio di danza moderna cosi le descrive:

“Il pavimento, l’essere limitata con il movimento per il rischio di farmi male e poi non avevo la giusta attrezzatura, ad esempio un tappetino mi sarebbe tornato utile. Forse avendo alcune cose a disposizione ed essendo più preparata “mentalmente”, le lezioni sarebbero andate meglio”.

Già, perché c’è anche l’aspetto mentale da considerare, l’atteggiamento con il quale ogni allievo si approccia ad una modalità di studio e di fruizione di un servizio che non è quella ordinaria, oltre alla problematica spaziale che tutte le allieve hanno comunque citato.
Non a caso, alla domanda che cosa ti è mancato di più della lezione in sala, Anna ci ha risposto che ciò di cui maggiormente ha sentito l’assenza è stata la dimensione sociale della danza, che porta ad un’emozione probabilmente più forte di quella percepibile in video.

Ti piacerebbe continuare con i videocorsi?

“ Personalmente ho già chiesto di proseguire le lezioni in questa modalità!”

ci ha detto Stella.
Anna invece ci dice:

“Mi piacerebbe fare lezioni online integrate con lezioni in presenza per esempio alternando i due tipi di lezione: una online e una in presenza”.

Dalila, invece, non ci è sembrata così convinta, le problematiche sono state tante e la sala le è mancata. Ammette, però, che rifarebbe le lezioni online con una consapevolezza diversa.

Infine abbiamo chiesto se consiglierebbero di seguire video-lezioni di danza, e perché.

altra foto con le allieve a terra a fare stretching
Qui trovi le allieve mentre fanno la parte a terra del riscaldamento della videolezione di danza

Dalila, lo abbiamo capito, consiglierebbe di farle solo in maniera preparata, sia praticamente sia mentalmente, perché altrimenti le lezioni rischiano di diventare tempo perso: ci fa, insomma, pensare che non possiamo credere che le video-lezioni possano essere uguali in tutto e per tutto alle lezioni in presenza e ragionare in tal modo ci porterebbe a non avere la giusta predisposizione per seguire questa modalità didattica. Occorre invece essere consapevoli che ci sono delle differenze fra i due tipi di lezione, ma ciò non significa che tali differenze debbano essere, tutte, negative.

Anna e Stella, infatti, sono entusiaste nel dire che consiglierebbero a tutti di sperimentare la modalità didattica online.

“ La casa può essere anche un luogo in cui riuscire a portare avanti e completare un corso di danza”, riflette Stella.

Anna ci dice che consiglierebbe di seguire le lezioni online soprattutto alle persone più riservate o “meno giovani”, che spesso hanno un po’ di ritrosia ad esporsi:

“Perché è un’occasione tutelata per mettersi alla prova in un’esperienza di relazione e conoscenza del proprio corpo e dello spazio attorno a sé…perché ballare rilassa, distrae e distende…perché farlo nel comfort di casa propria permetterlo di viverlo con più serenità e senza troppa ansia da prestazione”.

Di certo niente male, per un campo, come quello della danza, che fino a pochissimo tempo fa (e probabilmente tuttora) si considerava impensabile da praticare ed apprendere online.

Le video-lezioni, questo è certo, non potranno sostituire le lezioni in presenza, ma i pareri che abbiamo raccolto fra chi le ha sperimentate dimostrano:

  • che si tratta di un’alternativa valida in casi di emergenza, come quello che abbiamo vissuto,
  • o in generale in situazioni in cui si è impossibilitati a recarsi in una scuola di danza, ma si vuole comunque avere la possibilità di perseguire una passione.
  • Inoltre, potrebbe essere un’idea quella di integrare le lezioni in sala con le video-lezioni, magari imparando a sfruttare i punti di forza di entrambe queste modalità.

E tu? Cosa ne pensi? Se sei interessato abbiamo diversi articoli di approfondimento.

Video-lezioni di danza, cosa pensano gli allievi? ultima modifica: 2020-11-30T18:23:43+01:00 da luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.