Una vita da ballerino

Gli amanti della danza sanno che scegliere di studiarla richiede passione, tempo e una cura particolare del proprio corpo e di alcune abitudini di vita. Non si tratta di imporsi limiti e restrizioni eccessive, ma semplicemente di guardare alle proprie pratiche quotidiane con un occhio di riguardo.

danza moderna

Bisognerebbe innanzitutto – e non soltanto per i danzatori – smettere di fumare e di consumare alcolici. Il fumo rappresenta, senza bisogno di troppe spiegazioni, la contraddizione completa delle necessità tipiche di un danzatore: buona ossigenazione del sangue, flessibilità e rigenerazione dei tessuti, ampia capacità polmonare.

L’alimentazione, poi, svolge un ruolo importantissimo: per allenarsi al meglio, i ballerini devono mangiare bene e mangiare sano, in vista dei corsi, delle prove e degli spettacoli. È utile elaborare una dieta che, senza esagerazioni, garantisca l’energia necessaria per supportare lo studio e lo sforzo fisico: un giusto equilibrio di carboidrati, grassi, proteine, micronutrienti e naturalmente liquidi.

Il primo passo nella pianificazione di una dieta ad alto rendimento è quello di essere sicuri che si stia ottenendo un adeguato apporto calorico. Non è quindi importante essere magri: è importante avere la giusta energia a disposizione.

Un basso apporto calorico infatti non solo compromette la disponibilità di energia, ma può anche portare ad una carenza di micronutrienti che rovinerebbe le prestazioni e, sul lungo termine, la salute.

L’altro occhio di riguardo è verso l’esercizio fisico: prima e dopo uno spettacolo è bene eseguire un riscaldamento per ridurre il rischio di lesioni, aumentare la portata dei movimenti e migliorare le prestazioni. Gli allungamenti sono un aiuto fondamentale durante la preparazione dei muscoli allo sforzo.

esercizi-danza

Alcune forme di ginnastica molto focalizzate sulla relazione fra corpo e mente possono aiutare moltissimo i ballerini: lo yoga e il pilates in particolare. Il saluto al sole, lo stretching degli arti inferiori, le posizioni del guerriero ed in generale tutte le asana che stimolano il senso dell’equilibrio sono benvenute nella pratica fisica di un danzatore.

Qualsiasi siano le vostre tecniche ed i vostri esercizi, comunque, è sempre bene ricordare un monito importante: non esagerare mai ed essere flessibili, cioè accettare i compromessi. Non serve a nulla sfinirsi di esercizi o imporsi diete e restrizioni eccessive.

Soddisfare il proprio ego è una cosa molto diversa dal diventare dei buoni ballerini, e imporsi troppa rigidità nell’allenamento si rivela spesso piuttosto controproducente.

Una vita da ballerino ultima modifica: 2015-06-16T16:54:15+00:00 da luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *