La Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala

Quando si parla di Danza, quella con la “d” maiuscola, non si possono non citare alcune delle scuole di spicco, particolarmente ambite e seguite da tutti gli appassionati del settore. Tra queste, troviamo senza dubbio la Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala, che da anni plasma le principali personalità artistiche nel settore della danza.

Logo del Teatro alla Scala

La scuola viene avviata più di duecento anni fa, precisamente nel 1813, quando su un’idea di Benedetto Ricci, dal celebre teatro milanese prende forma l’”Imperial Regia Accademia di Ballo Teatro alla Scala”.

Nel corso degli anni la scuola ha subito diverse mutazioni, per quanto riguarda la forma, fino ad assumere nel 2001 le sembianze definitive di una fondazione di diritto privato.

Il presidente Pier Andrea Chevallard, affiancato dalla direttrice Luisa Vinci, continuano a tramandare ancora oggi una tradizione secolare, arricchendo l’insegnamento della pura danza classica con una grande molteplicità di corsi di danza, improntati sul conseguimento di una formazione a tutto tondo.

Le classi di cui si compone il corso di studio sono quattro, e comprendono: Musica, Danza, Palcoscenico-Laboratori e Management.

Per quanto riguarda il settore della Musica, parliamo soprattutto del canto lirico. La sezione è stata fortemente desiderata dal celebre direttore d’orchestra Riccardo Muti, che nel 1997 decise di mettere a punto una vera e propria Accademia di perfezionamento per cantanti lirici.

Il principio di base del corso è quello di portare avanti la rivoluzionaria idea della scuola dei “Cadetti della Scala”, messa a punto da Arturo Toscanini nel 1950, adottandola e rimaneggiandola per una maggiore utilità nell’attuale contesto della lirica.

I corsi di studio musicali si estendono a trecentosessanta gradi all’interno di questo ambito. Accanto ai corsi di perfezionamento per cantanti, infatti, troviamo anche un Corso per professori di orchestra, un Corso di voci bianche per i più piccoli e persino un Corso di perfezionamento sul repertorio del XX secolo per ensemble da camera, incentrato soprattutto su autori come Mahler e Debussy.

Il Dipartimento Danza rappresenta il nucleo principale dell’Accademia, avviata in origine esclusivamente attorno al settore del ballo. I corsi di studio offerti dalla Scuola di Ballo sono davvero molti, e si basano su un ampio range di fattori e necessità.

Esterno-Teatro-alla-Scala
Veduta esterna del Teatro alla Scala in una acquatinta del 1850 ca.

La Scuola per ballerini professionisti ha una durata totale di otto anni, durante i quali è possibile conseguire un diploma in danza classico-accademica e moderno-contemporanea, in linea con le esigenze artistiche attuali. L’intervallo di età indicato per partecipare al corso è compreso tra gli 11 e i 18 anni, periodo particolarmente fruttuoso per conseguire la giusta impronta artistica.

È possibile anche seguire altre tipologie di corso. Per esempio, per i ballerini esperti che abbiano già superato i 18 anni di età, sono disponibili dei corsi di acquisizione o perfezionamento delle abilità propedeutiche per l’insegnamento della danza.

Al termine dell’iniziale Biennio, viene assegnato al ballerino un Attestato di Idoneità all’Insegnamento, oltre ad un Attestato di merito per gli artisti più dotati. In seguito al Biennio, è possibile partecipare ad un terzo anno di specializzazione nel settore della danza classico-accademica, necessario per acquisire una conoscenza perfetta.

Per i più piccoli, invece, troviamo un Corso di propedeutica alla danza classica, destinato ai giovani ballerini dai 6 ai 10 anni di età, oltre ad alcuni Stage estivi, specifici per i ragazzi dagli 11 ai 22 anni.

Il vero orgoglio della Scuola di Ballo rimane in ogni caso la presenza di numerosi seminari, stage e corsi di perfezionamento per ballerini professionisti. Oltre ai corsi classici, infatti, l’Accademia offre la possibilità di seguire delle lezioni teoriche e pratiche molto importanti con i nomi più celebri del panorama della danza mondiale.

Altro fiore all’occhiello dell’Accademia è il Dipartimento Palcoscenico-Laboratori, che consente agli allievi di apprendere tutti gli aspetti che fanno da contorno all’esibizione in sé, rendendola ancora più speciale. Parliamo soprattutto di scenografie, costumi, luci, trucco e tutto ciò che viene portato sul palcoscenico, davanti e dietro al sipario.

Infine, il Dipartimento Management si occupa prevalentemente del settore economico e manageriale della musica, per tutti coloro che desiderano intraprendere un’attività autonoma in questo settore.

Tra gli allievi di spicco dell’Accademia Teatro alla Scala possiamo citare alcuni ballerini celebri, come Carla Fracci e Roberto Bolle, così come alcuni cantanti molto rinomati, tra cui Carmen Giannattasio e Vincenzo Taormina.

La Scuola è un ottimo trampolino di lancio per tutti gli artisti dotati di talento e voglia di imparare, offrendo la possibilità di imparare e perfezionarsi insieme agli insegnanti e agli artisti più importanti, non solo nel panorama italiano, ma di tutto il mondo.

La Scuola di Ballo dell’Accademia Teatro alla Scala ultima modifica: 2015-09-04T03:32:54+00:00 da luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *