I corsi di salsa cubana

La Salsa È Un Ballo Per Tutti. Anche I Più Timidi Possono Impararla Divertendosi Moltissimo.

Le 10 domande più ricorrenti sulle scuole di salsa

4 allievi uomini e 4 donne della scuola scherzano con la platea
Vacunao al pubblico durante lo spettacolo dei ragazzi di salsa cubana 2

Ho riassunto le risposte alle domande più frequenti di chi cerca una nuova scuola di salsa cubana. Se dopo averle lette vuoi prenotare, vai direttamente al form di contatto, altrimenti leggi il resto della pagina troverai tanti dettagli interessanti.

DOMANDE FREQUENTI

  1. Cosa è la salsa cubana?
    La salsa è uno fra i balli di coppia più coinvolgenti, sensuali e divertenti
    . È al tempo stesso sia un ballo popolare, che una danza sportiva riconosciuta dal CONI.
  2. Ci sono limiti di eta?
    I nostri corsi di salsa non hanno nessun limite di età, perché sono suddivisi in diverse classi.
  3. i corsi di salsa sono differenziati per livello?
    I corsi sono anche separati in vari livelli
    dai principianti che non hanno mai ballato nessun tipo di danza, ai professionisti. Questa suddivisione permette di far progredire tutti allo stesso ritmo e non penalizza nessuno.
  4. Serve iscriversi con il partner?
    Anche se non sei in coppia da noi non ci sono problemi
    abbiamo abbondanza di uomini e donne senza partner fissi, con cui potrai ballare.
  5. Perché iscrivermi ad una scuola di salsa cubana?
    I motivi per imparare la salsa sono molti. Riscoprire la propria sensualità, superare la timidezza, crearsi un nuovo gruppo di amici, tenersi in forma, frequentare le serate, fare gare, sono alcuni dei più ricorrenti.

    figura "la familia" in rueda de casino
    Rueda “sonera” della scuola corso intermedi di qualche anno fa
  6. Chi conduce il ballo?
    La salsa è principalmente un ballo di coppia, dove l’uomo conduce la dama attraverso delle semplici regole.
  7. Quale tipo di salsa è più ballata?
    La salsa cubana è sicuramente la tipologia di salsa più ballata, nelle sale, e più insegnata nelle scuole.
  8. Quanto tempo ci vuole per imparare a ballarla?
    Per imparare l’essenziale bastano pochi mesi;
    per diventare abbastanza bravo dipende molto dal tuo impegno, diciamo almeno 6 mesi.
  9. Come mi devo vestire?
    L’abbigliamento deve soltanto essere comodo, con scarpe che scivolano bene.
  10. Come posso iscrivermi o chiedere ulteriori informazioni?
    Alla fine della pagina trovi il form per prenotare una lezione gratuita di prova.

Se quello che hai letto non ti ti basta e vuoi approfondire, continua a leggere, ti assicuro che troverai molte altre informazioni e imparerai cose interessanti.

Buona lettura

Perché iscrivermi ad un corso di salsa?

coreografia del gruppo intermedio di cubana
Spettacolo di un nostro corso di salsa intermedio

Si può scegliere di ballare salsa non solo per un obiettivo agonistico, ma anche e sopratutto per esercitarsi a lasciarsi andare, per riscoprire la propria sensualità – superando timidezze e inibizioni – ed aumentare così la propria autostima ed anche, perché no, per rafforzare la sintonia e la complicità di coppia tra uomo e donna. Il ritmo è incalzante, e di conseguenza anche il movimento: per tenersi in forma non è niente male, ed anche per esercitare coordinazione e memoria!

Non esiste un’età limite per cominciare (o ricominciare) a ballare salsa: certamente occorre allenamento costante e passione per ottenere i risultati sperati e potersi così cimentare in serate danzanti o anche in vere e proprie competizioni.
I nostri corsi sono aperti a tutti – uomini e donne, principianti o professionisti – e per questo le classi sono suddivise in base al livello di partenza. Che abbiate già ballato o meno non importa: provate, buttatevi, non trovate scusanti, e siamo certi che non ve ne pentirete…Per tutte le altre informazioni utili e soprattutto per capirne un po’ di più di questa danza affascinante e ricca di cultura, proseguite nella lettura!

Da dove deriva la salsa? Un po di storia.

Un casquet degli allievi della scuola di salsa cubana
Un nostro corso di salsa cubana principiante durante uno spettacolo al Teatro Parioli

La salsa ha una storia complessa da ricostruire ed una natura eterogenea: è un ballo che racchiude in sé elementi di culture e popoli diversi e ciò traspare anche dalla carica di energia che trasmette, un misto di ritmo e sensualità che non può non trasportare i ballerini. Ballare salsa non significa, per questo, imparare soltanto i passi e le figure, ma anche lasciarsi trasportare dalla musica e dalla fantasia, uscendo un po’ dagli schemi rigidi cui la nostra mente è abituata.

Ricostruire la storia della salsa non è affatto semplice: ciò è da ricondurre, probabilmente, alla sua natura ibrida, al suo essere mescolanza di ritmi e culture differenti. La salsa, d’altronde, ha avuto il merito di unire nazioni, popoli e culture diverse, facendosi voce ed espressione identitaria di molti Paesi del centro America di fronte al colonialismo europeo (ed è per questo ascrivibile alle danze caraibiche).

Per essere precisi dobbiamo, però, sottolineare, come la salsa sia nata nello specifico nei primi decenni del ‘900 a Cuba.
Torniamo un po’ indietro nel tempo: con la scoperta delle Americhe e l’arrivo degli europei colonizzatori, gli indios aborigeni vennero sterminati e gli schiavi africani portati nel continente americano, assieme alle loro usanze e tradizioni.

Le culture, dunque, si mescolarono, così come i ritmi e le danze tipiche: se gli spagnoli portarono a Cuba il ballo zapateo, esso andò ad esempio a mescolarsi con le danze campesinas, ovvero delle campagne, tipiche dell’isola cubana, che scandivano tutti i momenti della vita quotidiana con la propria matrice fortemente religiosa e propiziatoria.

Cuba si ritrovò ad essere il centro di confluenza di melodie europee e ritmi africani e la musica e la danza acquistarono sempre di più un carattere identitario, in questa mescolanza di genti e tradizioni: così quando la borghesia europea e statunitense iniziò ad aprire sale da ballo e casinò – tra il XVIII e il XIX secolo – il popolo cubano, escluso da locali ed eventi organizzati per e dal ceto borghese, elaborò un proprio ballo per sbeffeggiare il modo rigido di ballare della borghesia: si tratta del danzon, un ballo lento, con un unico passo base – da cui derivò poi il danzonete, dal ritmo più incalzante ed i movimenti più morbidi.

Torniamo indietro fino al danzonete perché esso è considerato l’antenato del son, da cui deriva a sua volta la salsa. Se, infatti, all’inizio del ‘900, con la proclamazione dell’indipendenza di Cuba, le classi più abbienti vietarono l’uso dei tamburi che richiamavano i ritmi africani, la popolazione delle campagne continuò invece ad ascoltare e ballare le musiche più incalzanti basate sulle percussioni, il son appunto: nello specifico la salsa viene fatta risalire al son de montuno. Il son montuno pare fosse un ballo di coppia basato su tre passi seguiti da una pausa, come avviene nella salsa, un ritmo generalmente più lento di quello che siamo soliti associare alla salsa, ma figure molto simili.

Possiamo dunque affermare che la salsa deriva dal son, che a sua volta discende dalla clave (ciò dal ritmo, attorno al quale viene costruito il suono) africana (come anche rumba), ma nel corso del tempo è stata poi influenzata anche da altri generi musicali ed ha assunto alcune caratteristiche differenti a seconda del luogo in cui è stata ballata. Oltre alla Salsa cubana, infatti, esiste anche la Salsa portoricana, molto simile al cosiddetto New York style, il Los Angeles Style, il Cali style (o salsa colombiana) ed anche lo stile venezuelano. Noi ci riferiremo principalmente alla salsa cubana essendo la nostra una scuola di salsa di stile cubano.

È necessario frequentare una scuola di salsa per imparare a ballare?

Oggi la salsa deve essere insegnata all’interno di scuole di salsa riconosciute e professionali. Starai pensando che abbiamo scritto un’ovvietà ma non è cosi, sembra infatti scontato ma non lo è. Oggi, e lo sottolineiamo, la salsa è certamente molto più coreografica, complessa e costruita rispetto all’originaria salsa di strada, che era basata sull’improvvisazione e l’estemporaneità delle coreografie forse più slegate e meno scenografiche, ma molto sentite. In ogni caso si tratta di una danza molto viscerale: la salsa è un’espressione culturale e la prova vivente (e danzante) di ciò che può accadere quando storie e culture si incontrano e si evolvono, e l’improvvisazione rimane un elemento caratteristico, per lo meno la nostra scuola ha sempre dato molto spazio a questa caratteristica.

Noi insegniamo salsa da circa 20 anni. Lo abbiamo sempre fatto con grande passione e scrupolo, dando la possibilità veramente a tutti, di imparare a ballare attraverso un metodo adatto anche a chi non è nato in America latina. Oggi molti nostri allievi sono bravissimi ballerini ed insegnanti.

Come si balla la salsa?

La scuola di salsa durante uno spettacolo di rueda coreografica
Il corso di salsa principianti al Sistina di Roma

La salsa è un ballo di coppia in cui – come avviene anche negli altri generi caraibici – l’uomo guida la donna (ovvero utilizza il linguaggio corporeo per comunicare alla donna i diversi spostamenti).
Nella salsa ci sono 8 tempi, ma nella maggior parte degli stili se ne ballano solo 6:
elemento fondamentale nella salsa è infatti la sospensione, ovvero la pausa che si ha sul quarto e sull’ottavo tempo del ritmo (ciò significa che, nell’esecuzione dei passi, ogni tre passi ballati ce n’è uno non ballato). La posizione di partenza – chiamata “presa chiusa” o “coppia chiusa” – prevede che uomo e donna si trovino in un abbraccio frontale asimmetrico in cui l’uomo tiene la mano destra della donna con la propria mano sinistra e posa la propria mano destra sulla scapola sinistra della ballerina o in posizione un po più centrale sulla schiena.

Generalmente questa posizione viene abbandonata quasi subito per dar spazio alla posizione di coppia aperta, da cui possono prendere poi avvio le varie figure (le figure non sono nient’altro che sequenze coreografiche di prese e movimenti fatte insieme al proprio partner).
Oltre alle figure di coppia, nella salsa esistono anche dei piccoli momenti di assolo, in cui uomo e donna si staccano e ballano di fronte al proprio compagno/a: si parla di pasitos (e sono in realtà caratteristici della salsa portoricana,ma anche di altri stili). Infatti anche nella salsa cubana negli anni si è assistito sempre più, ad una crescita dei momenti in cui i 2 ballerini eseguono passi senza essere in contatto fisico, ma solo visivo.

Ovviamente quelle che hai letto sono solo alcune piccole informazioni di base sulla salsa, che possono aiutarti a farti un’idea preliminare: tutto ciò che occorre sapere lo imparerai a lezione di salsa, dove studierai passi, figure, ritmica musicale, spostamento del peso del corpo e tutto ciò che occorre per diventare un perfetto salsero!

Il nostro metodo di insegnamento, che probabilmente diverrà in futuro un brevetto, è efficacissimo nel trasmettere anche a chi non ha mai ballato, una tecnica di ballo corretta. Con una solida base tecnica ci si può divertire e progredire molto di più.

Che differenza c’è tra i diversi tipi di salsa?

Un gruppo di salsa cubana della scuola
Spettacolo di rueda de casino fatto dalla scuola di salsa al Teatro Sistina di Roma

Proviamo a riassumere alcune caratteristiche dei vari stili, in modo da darti almeno un’idea di ciò di cui parliamo. Potrai ovviamente saperne di più a lezione.

La salsa cubana (quella probabilmente più famosa, ballata ed insegnata) è un ballo di coppia molto ritmato, passionale e coreografico, e con uno spirito di grande divertimento. L’uomo e la donna eseguono una serie di giri su se stessi e attorno alla pista da ballo – proprio perché questo stile prevede che i ballerini disegnino, ballando, dei cerchi. Non a caso la donna, che si deve sempre lasciar guidare dall’uomo, esprime la propria sensualità con giri sia attorno a se stessa sia attorno al proprio partner, che la guida con piccoli passi.

La salsa portoricana è invece più lineare (si balla infatti in linea) e, come abbiamo accennato, prevede dei pasitos – ovvero dei momenti in cui i due ballerini si staccano per eseguire dei piccoli assoli. Nella salsa portoricana, inoltre, i movimenti vengono eseguiti sul secondo tempo e non sul primo, cioè viene ballata in controtempo.

Il cosiddetto New York style è invece più recente rispetto agli altri due: è anch’esso eseguito in linea, come la salsa portoricana, ma i ballerini restano tendenzialmente uniti per tutta la durata della coreografia, anche quando eseguono gli shines (movimenti dei piedi divertenti e coreografici). Questo stile prevede inoltre alcune figure acrobatiche (come prese o giravolte in stile rock and roll): lo stesso accade anche nel Los Angeles style.
Per quanto riguarda la salsa colombiana, si tratta di un ballo che avviene quasi interamente sul posto, con step laterale nei tempi di pausa, mentre lo stile venezuelano è molto simile a quello cubano ed ancor più romantico – tratto che lo caratterizza.

Perché scegliere di imparare a ballare proprio la salsa cubana?

2 ballerini di cubana
2 vecchi allievi in un sensuale casquè

Bè, i motivi possono essere davvero tantissimi. Innanzitutto la salsa in generale, e quella cubana in particolare, è un ballo che diverte e rilassa e non si fa tanto per dire: si tratta infatti di un’attività che stimola il rilascio di endorfine – sostanze che sortiscono un effetto positivo sul nostro umore. Inoltre favorisce la socializzazione, la relazione con gli altri e migliora di conseguenza la propria autostima: all’inizio potrà essere imbarazzante ballare a stretto contatto con delle persone sconosciute, ma pian piano le tensioni si scioglieranno e si acquisirà sempre più confidenza con il proprio corpo e con il contatto con l’altro.
Se poi il tuo partner di ballo è anche partner di vita, allora ballare salsa insieme potrà anche aiutarvi a ritrovare o incrementare l’armonia e la complicità di coppia.

Anche se sei in cerca di un’attività salutare sei nel posto giusto. La salsa può davvero essere un’alternativa più gioiosa ed energica rispetto alla palestra che per molti è noiosa: divertendoti a ballare potrai, infatti, tonificare gambe, braccia, glutei, acquistare una maggiore flessibilità e sviluppare la coordinazione.
La salsa, inoltre, aiuta sempre a far uscire un po’ la nostra testa dai rigidi schemi cui è abituata, mettendo invece in moto la macchina della fantasia!

Di serate e luoghi in cui ballare salsa, poi, ne esistono davvero tanti: potrai quindi avere la possibilità di mettere a frutto ciò che hai appreso a lezione, con impegno e fatica, e mostrare agli altri i tuoi risultati: non in tutte le discipline ciò è possibile, e si tratta dunque, davvero, di una bella opportunità.
La salsa cubana ha poi una grande caratteristica: è molto duttile e permette di ballare anche con persone che fanno altri stili.
Perché no, potrai anche decidere di partecipare a gare e competizioni a vari livelli…

Chi può ballare la salsa?

Non c’è un’età limite: pensare “sono troppo vecchio/a per iniziare” (o anche “non sono portato/a, non ho talento”) è solo una scusa che ti crei per giustificare la tua paura di cominciare. La salsa, in particolare, è un ballo che può coinvolgere sia i più giovani sia i più anziani: ovviamente a seconda del tuo stato fisico occorrerà più o meno allenamento per raggiungere gli obiettivi prefissatisi e, ovviamente, anche in base alle tue ambizioni occorrerà studiare con più o meno costanza. La salsa infatti può anche diventare un ballo da competizione e potresti  anche decidere di studiarlo con tale obiettivo: sarà allora importante scegliere la classe più adatta a te (e al tuo livello di partenza), ma saremo noi della scuola di salsa a poterti indirizzare in tal senso.

Quanto tempo occorre per imparare a ballare la salsa?

In fila per un vacunao
Altro spettacolo del corso di salsa intermedio al teatro Brancaccio

È una domanda che ci pongono spesso, anzi spessissimo, ma la realtà è che non esiste una risposta univoca: tutto dipenderà dal tuo impegno e dalla tua costanza.

  • Ci sono persone che dopo solo 1 o 2 mesi, sono già capaci di andare a ballare nei locali ad invitare altre dame (se uomini), o a farsi invitare da altri cavalieri (se si tratta di donne).
  • Altre impiegano 3 o 4 mesi per essere autonomi.
  • Per altre ancora invece bastano 6 o 8 mesi per essere anche in grado di ballare in maniera tale da poter prendere parte alle prime competizioni amatoriali.
  • Altre ancora, seppur poche, invece necessitano di più tempo.

Certamente esercitarsi anche oltre l’orario delle lezioni (anche solo guardando dei video per ripetere le figure studiate) può aiutare moltissimo, così come cimentarsi sin da subito in qualche serata danzante, in cui poter ballare anche con partner differenti e di livello diverso rispetto al proprio.

La risposta definitiva e più adeguata alla domanda, dunque, è solo una: il tempo necessario dipende da 2 fattori,

  • la professionalità della scuola di salsa che frequenti
  • e da te stesso!

Sottolineiamo anche che non esiste un limite al miglioramento che si può ottenere nel ballo: le combinazioni che si possono imparare sono davvero tantissime e se ne possono anche inventare di nuove: per questo dopo anni ed anni di studio c’è ancora tempo per imparare…anche se già partecipate a gare a livello professionale non pensate, dunque, di aver finito…

Occorre già avere delle basi di danza per iniziare il corso?

Il nostro corso di salsa è aperto sia a totali principianti sia a persone che hanno già studiato o che sono addirittura professionisti intenzionati ad allenarsi in vista di gare o, più in generale, ad approfondire e perfezionare.
I corsi sono infatti suddivisi sia in base all’età (bambini ragazzi e adulti) sia in base al livello di preparazione
. Ancora una volta saranno gli insegnanti della scuola di salsa a poterti aiutare ed indirizzare nella scelta della classe più adatta a te, ma già in questa pagina ti lasciamo una piccola indicazione che potrà aiutarti a capire quale sia la tua classe di riferimento.

  • Corsi Principianti – mai ballato: per chi non ha mai ballato salsa o chi desidera iniziare nuovamente impostando le basi con il metodo della nostra scuola.
  • Corsi Principianti: per chi balla salsa – indicativamente – da 2-4 mesi.
  • Livello Semi-Intermedio: per chi balla salsa da 5-8 mesi;
  • Intermedi: per chi balla da almeno un anno;
  • Corsi Avanzati: per chi balla da due anni, con base di rumba e afro.
  • Livello Super Avanzati: per chi balla da oltre 5-10 anni con basi di afro e rumba, oppure per chi è insegnante di salsa.

Questa suddivisione, permette di farti raggiungere nel minor tempo possibile, il maggior apprendimento della tecnica di ballo, senza rallentarti. Questa è una delle caratteristiche che tutti promettono ma poche scuole di salsa sono in grado di mantenere.

Bisogna iscriversi insieme ad un partner?

Assolutamente no. Puoi venire a lezione anche senza un partner, da noi c’è abbondanza di allievi che vengono da soli.
A lezione troverai il partner (superando timidezza ed inibizioni) e potrai anche esercitarti a cambiare il/la proprio/a compagno/a più volte, allenando così la tua capacità di improvvisazione (utilissima in questa danza). Ciò non toglie, tuttavia, che se hai voglia di iscriverti al corso in coppia, magari anche per lavorare sulla vostra complicità e affinità – che sia di coppia nella vita o di coppia nel ballo – non c’è alcun problema, anzi, ne saremo felici!

Occorre un abbigliamento particolare per ballare la salsa?

Colorata serata di salsa cubana al locale
Una serata spensierata con i ragazzi del corso di salsa principianti

Per una lezione di salsa è sufficiente vestirsi in maniera sportiva e comoda, in modo che i movimenti non siano ostacolati o resi difficoltosi dai vestiti. Le scarpe devono invece avere una suola non troppo morbida per permettere di scivolare sul parquet. Infatti sopratutto nei giri, delle suole troppo morbide potrebbero avere troppa aderenza al pavimento, e conseguentemente sforzare o danneggiare le articolazioni delle ginocchia.

Esistono, poi, anche delle scarpe da competizione, specifiche per il ballo che, sia per le donne sia per gli uomini, prevedono un po’ di tacco (da 4 a 8 cm per le donne, 3-4 cm per gli uomini), ma che devono comunque risultare sempre comode. Certamente a lezione l’insegnante potrà darvi delle informazioni più specifiche per la scelta della scarpa più adatta ed anche su dove acquistarla…non preoccuparti in anticipo anche perché non sono obbligatorie se non dopo anni o per le gare!

Concludendo…e note dolenti

Bene dopo questa lunga pagina speriamo di aver risposto a tutte, o quasi, le domande che ti frullano per la testa a riguardo del corso di salsa.
A… forse ne manca ancora una, di solito molto importante: ma quanto costa questa scuola di salsa? Noi non siamo mai stati una scuola economica, una tra quelle che fa la guerra dei prezzi pur di accaparrarsi qualche allievo. Una scuola seria e professionale ti da molto di più ed è giusto che abbia un costo adeguato. Non voglio spaventarti magari adesso penserai che si tratta di 100 euro al mese.
I nostri costi per i turni dai principianti agli avanzati vanno dai 45 ai 50 euro mensili al massimo, a seconda del turno e del livello; e puoi pagare ancora meno, se scegli di fare uno dei tanti abbonamenti disponibili. Manteniamo questo costo dal 2002 e siamo fieri di esserci riusciti.

A questo punto se non vuoi farti sfuggire la possibilità di iscriverti e di tutti i vantaggi che ti abbiamo descritto (i corsi sono a numero chiuso e dopo poco dall’inizio del corso, non trovi più posto) sarà sufficiente compilare il form sottostante, chiamarci oppure venire a trovarci.
Puoi anche fare una lezione prova di salsa cubana prima di prendere la tua decisione: sperimentare in prima persona una vera lezione è la cosa migliore, potrai cosi conoscere l’ambiente della nostra scuola, e verificare in prima persona quello che hai letto.
Per i giorni e gli orari dei corsi di tutti i livelli, consulta la tabella sottostante. Noi, ti aspettiamo!

La data indicata in tabella è la prima lezione del corso. I giorni e gli orari in tabella sono DEFINITIVI e puoi effettuare una prova in queste date. Inizio dei corsi di salsa cubana – Anno Accademico 2020

LE DATE IN QUESTA TABELLA SONO GIORNI E ORARI DEFINITIVI DEI CORSI
I CORSI MANTENGONO QUINDI PER TUTTA LA STAGIONE STESSO GIORNO E STESSO ORARIO E SONO SEMPRE MONO-SETTIMANALI
SALSA PRINCIPIANTI MAI BALLATO
MERCOLEDÌ 19 febbraio H. 21:00
SALSA SECONDO LIVELLO
LUNEDÌ 18 febbraio H. 21.20
SALSA AVANZATI VENERDÌ H. 21:00
SALSA SUPER AVANZATI E ISTRUTTORI GIOVEDÌ H. 17:30

 

Per avere maggiori informazioni sui corsi di Salsa Cubana o per prenotare una lezione di prova, compila il seguente Form di contatto immediato (RICORDA di spuntare le caselle della privacy), oppure chiama tel. 06 76907232 ore 17:00-21:30, cell. 338 4164817 ore 10:00-14:00.

 

Dati Di Contatto






 [Informativa Privacy e Cookies]

I corsi di salsa cubana ultima modifica: 2020-02-15T13:55:13+00:00 da luca