Una vita nel tango: le coreografie e la danza di Juan Carlos Copes

Juan Carlos Copes e Mia MaestroUna carriera vastissima tra spettacoli a teatro, balli in tutto il mondo, coreografie in film famosi e numerosi premi costituisce il curriculum vitae di tutto rispetto di Juan Carlos Copes, un tutt’uno col tango argentino. Ballerino e coreografo nato a Buenos Aires il 31 maggio 1931 Copes ha contribuito in modo fondamentale alla creazione e diffusione del tango moderno in tutto il mondo portando in esso passione, eleganza, grinta e leggiadria allo stesso tempo.

Un grande personaggio indimenticabile anche per i suoi tratti fisici particolari ed imponenti: sopracciglia folte, scure ed unite, capelli pettinati indietro con il gel e vestiti scuri perfettamente stirati ed impeccabili.

Un aspetto austero per una persona comunque molto umile che ha dedicato la sua vita al tango tanto da essere chiamato addirittura “re Juan Carlos” da alcuni suoi allievi tra i quali ci sono Robert Duvall e Liza Minelli.

La carriera di Copes ha inizio negli anni ’50 quando abbandona il suo lavoro da elettricista e percorre la strada da ballerino professionista. Dapprima si unisce all’orchestra di Francesco Canaro nel 1955 per poi passare al debutto nel 1958 in Europa e negli Stati Uniti insieme a Maria Nieves Rego, sua partner nel lavoro e successivamente nella vita privata. Si impone sulla scena internazionale nel 1962 con la partecipazione ad una produzione all’Alvin Theatre a Broadway ed in vari episodi dell’Ed Sullivan Show dal 1962 al 1964.

La vera consacrazione avviene però nel 1983 quando si occupa delle coreografie dello spettacolo “Tango argentino”, che riscosse un enorme successo di critica e pubblico. È anche coreografo dello spettacolo di Astor Piazzolla Maria de Buenos Aires nel 1988 ed ottiene il ruolo di protagonista in Borges y Piazzolla nel 1997. Nel 1998 partecipa invece come coreografo al film Tango di Carlos Saura. È stato anche fondatore della compagnia Copes tango danza della quale entrò a far parte anche la figlia Johanna.

Juan Carlos Copes - Tango

Juan Carlos Copes, la cui danza prese a modello la grazia di Fred Astaire e Gene Kelly, si è reso sempre sostenitore di un’idea del tango come una danza che non parte dai piedi e dalla tecnica ma piuttosto dal cuore e dalla mente come elementi portanti. Un ballo che nasce dall’immaginazione e dalla fantasia che permettono di adattarsi a tutto e di raccontare in pochi minuti una storia d’amore e di connessione tra due corpi durante la quale ci si dimentica del resto del mondo. Juan Carlos Copes è riconosciuto a livello mondiale come uno dei maggiori interpreti del tango argentino, autore di tanti spettacoli e insegnante di tutto rispetto.

Una vita nel tango: le coreografie e la danza di Juan Carlos Copes ultima modifica: 2015-06-08T13:37:30+00:00 da luca

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *