E zumba fu

Alberto Beto Perez e la nascita della Zumba

Se fino a qualche decennio fa la scelta tra i corsi offerti dalle palestre e le scuole di danza era piuttosto limitata, oggi stiamo assistendo a una grande espansione dei settori del fitness e del ballo, soprattutto per via dell’aumento del numero di discipline innovative e in grado di incuriosire. Parliamo principalmente di un fenomeno che ha spopolato in tutto il mondo, riuscendo a conquistare il ruolo di anello di congiunzione tra il mondo delle palestre e quello del ballo: la zumba.

Quella della zumba può essere considerata davvero una rivoluzione, considerando che il numero di corsi e di iscritti si è moltiplicato in maniera esponenziale in pochissimo tempo, e continua a conquistare sempre più persone.
La ragione di questo successo non è sicuramente casuale. Al contrario, la zumba nasce da un’idea ben precisa, partorita dalla mente geniale di un professionista come Alberto Beto Perez, ballerino, coreografo e istruttore di fitness, insomma, un vero appassionato della cura del corpo, che ha avuto modo di allenare star dello spettacolo come Shakira.

zumba-beto-perez

Per anni, Perez si è dedicato con grande intensità alle sue più grandi passioni, la palestra e la danza, accettando il fatto che fino a poco tempo fa questi due settori venivano considerati come due mondi agli antipodi, sebbene fossero molti gli aspetti in comune.
Il paradosso più lampante, per esempio, era rappresentato da alcune discipline, prima fra tutte l’aerobica e lo step, che a tutti gli effetti erano in grado di mettere insieme il ritmo e la musicalità tipiche della danza con i movimenti del corpo puramente legati al fitness.

Ma tutto questo ancora non bastava al talentuoso Perez, che decise così di mettere a punto un nuovo concetto di allenarsi a tempo di musica. Fu così che, alle porte del Nuovo Millennio, durante una lezione di aerobica nella sua palestra, il giovane Alberto si accorse di aver lasciato a casa il disco con le musiche per l’allenamento. Quale occasione poteva essere migliore di questa per sperimentare una nuova strada? Nessuna, per cui Perez colse il momento ideale per proporre la musica afro-caraibica durante una lezione di aerobica.

L’esperimento si rivelò un successo, tanto da essere riproposto più e più volte, fino ad acquisire persino un’identità ben precisa.
Fu così che nel 2000 questa nuova disciplina venne ufficialmente presentata al pubblico in California, a Miami, con il nome di “Zumba fitness”, conquistando letteralmente tutto il mondo. Nell’anno successivo, Perez ed altri importanti nomi della danza e del fitness americano, fondarono la “Società Zumba Fitness”, divenendo così un marchio registrato.

Il passo successivo è rappresentato dalla fondazione della “Zumba Academy”, nel 2005, destinata a tutti i ballerini e gli appassionati intenzionati a diventare istruttori ufficiali di questa disciplina. Perché quella dell’insegnante di zumba non è affatto una strada semplice, anzi. Per poter comunicare le proprie conoscenze agli allievi è necessario prima di tutto averle acquisite perfettamente, cosa che solo un buon corso è in grado di fare. In aggiunta al lato puramente tecnico, questa disciplina richiede un elemento indispensabile. Parliamo dell’energia, della solarità e della capacità di trascinare i propri allievi in questo percorso, rendendo una sola ora di lezione un’esperienza indimenticabile.

Da allora il “popolo della zumba” è riuscito a conquistare un pubblico sempre più numeroso, spopolando in ben 180 Paesi in ogni angolo del Pianeta, per un totale di più di 15 milioni di iscritti ogni anno. Un vero fenomeno a livello mondiale, che continua a crescere sempre di più.

E zumba fu ultima modifica: 2015-10-05T20:49:42+00:00 da luca

2 thoughts on “E zumba fu

  1. Buongiorno sono un appassionato di danza caraibica latino americano e la mia preferita zumba fitness su questo non mi piove.Saluti da carmelo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *